news

Iachini: "Fondamentale adesso l'unità ed il ragionare da squadra"

02 aprile 2021

Le parole del tecnico gigliato in vista del prossimo match.


RITORNO - Non pensavo di essere richiamato alla Fiorentina. Nel momento di difficoltà non ho potuto dire di no. Voglio dare il mio contri di tutti per risalire la classifica.

VLAHOVIC - Lo scorso anno ha segnato 7 goal con me senza rigori. Ad inizio stagione Dicevamo tutti che ci avrebbe fatto delle belle cose. Dopo l’Inter gli hanno mosso tante critiche e poi però ho deciso di farlo giocare titolare la partita dopo. Questo per farvi capire la fiducia che ho nel ragazzo.

GRUPPO - Ci serve la disponibilità di tutti. Non contano i singoli ma la squadra. Tutti devono portare qualcosa, una partecipazione o una disponibilità che serva per portare più in alto possibile la Fiorentina. 

PRANDELLI - Non commento la dichiarazione dei colleghi su Cesare. Nei confronti di Prandelli ho grande stima ed amicizia e non commento il suo stato d’animo. Voglio solo rispettarlo e lasciarlo tranquilla. 

CONFRONTO - Messaggio di compattezza ed unità d’intenti. Ci vuole la consapevolezza di sapere che abbiamo 6 trasferte e 4 gare in casa davanti. Dal Presidente che ci ha salutato ed incoraggiato con una lunga telefonata. Ad ogni partita serve una prestazione dimenticando il singolo a favore del gruppo. Serve l’atteggiamento giusto.

NAZIONALI -  Qualcuno è rientrato solo ieri. Bisogna capire meglio le sensazioni e le situazioni. Non solo la parte fisica ma anche quella mentale. Per avere una squadra compatta e organizzata che faccia bene le due fasi. Siamo stati la miglior difesa del campionato in passato, allora penso che le nostre sicurezze partano da lì. Dopo la partita avrò un metro di giudizio più preciso per capire dove migliorare.

TATTICA - Il risultato lo dobbiamo conquistare sul campo con il lavoro di squadra e reparto per reparto. Abbiamo iniziato a lavorare su alcune situazioni e su certe soluzioni. Ma devo capire come poter dare maggiori sicurezze al gruppo. Tutti i moduli possono funzionare. Contano altri fattori come concentrazione, attitudine a partecipare all’azione offensiva, attenzione in difesa, palle inattive….Ecco perché dico che conta la squadra e non il modulo. Dovremo trovare le giuste componenti sul campo per fare prestazioni giuste. Nelle prime gare della stagione per esempio abbiamo segnato molto con i centrocampisti o con gli esterni sintomo che la squadra accompagnava bene l’azione.

Our partners