news

Museo Fiorentina:le 5 curiosità su Genoa-Fiorentina

01 aprile 2021

Museo Fiorentina presenta le 5 curiosità su Genoa-Fiorentina:

 1. La Fiorentina è stata ospite del Genoa 56 volte: 49 in serie A (14 vittorie, 20 pareggi, 15 sconfitte con 65 reti fatte e 72 reti subite); una in Divisione Nazionale (1928-29 7-0 per il Genoa); una in serie B (vittoria del Genoa 2-1), 5 partite in Coppa Italia (una vittoria, un pareggio e tre sconfitte con 5 reti segnate e 7 incassate). Il bilancio totale è di 56 gare con 15 vittorie, 21 pareggi, 20 sconfitte con 71 gol messi a segno e 88 subiti.


2. Il primo Genoa-Fiorentina disputato in serie A risale al 4 ottobre 1931, e terminò 1-1, con reti di Alfredo Pitto per i viola, dell'argentino Spòsito per i rossoblù. Si giocò per la terza giornata del campionato 1931-1932 allo stadio di Marassi in Via del Piano. Ai liguri il fascismo aveva cambiato il nome, affibbiandogli la denominazione di "Genova 1983 Circolo del calcio". La Fiorentina era allenata dall'austriaco Hermann Felsner, ed a fine stagione si classificherà al quarto posto (alla pari col Milan a 39 punti), con il proprio centravanti (l'uruguaiano Pedro Petrone) che vincerà la classifica cannonieri alla pari col bolognese Schiavio (25 gol). Due parole doverose sull'autore del gol gigliato, Alfredo Pitto: nasce a Livorno il 26 maggio 1906 e muore a Milano il 16 ottobre 1976. Era famoso, oltre che per la sua valenza calcistica (ricopriva il ruolo di mediano), anche per il suo carattere fumantino e per la sua velocità. Pitto, infatti, era capace di correre i 100 metri in 11 secondi netti. Alfredo Pitto è stato anche il primo calciatore della Fiorentina a vestire la maglia azzurra (29 i suoi gettoni totali con 2 gol), mentre la sua carriera si dipanò con le maglie di Bologna, Ambrosiana-Inter e Livorno. Con i felsinei vinse lo scudetto 1928-1929, mentre con la Nazionale vinse due volte la Coppe Internazionale (1930, 1935) ed ottenne un bronzo olimpico ad Amsterdam nel 1928.


3. Quando si affrontano Fiorentina e Genoa viene naturale (quasi obbligatorio) ricordare il Fiorentina-Genoa 3-2 del 22 novembre 1982, teatro del terribile scontro tra Giancarlo Antognoni e Silvano Martina. Partita che, però, si giocò all'allora "Stadio Comunale" di Firenze. Noi, anche per festeggiare il 67esimo compleanno di Antognoni (cade il 1° aprile), vogliamo ricordare la partita di ritorno di quel campionato, datata 28 marzo 1982. Si giocava a Marassi per la 24esima giornata e di certo non fu un Genoa-Fiorentina passato alla storia per gol e spettacolo. Finì infatti 0-0, tra l'altro con poche occasioni da gol per entrambe le parti. La Fiorentina era in lotta per lo scudetto ed inseguiva la Juventus ad un punto (37 a 36), Juve che quel giorno pareggiò a Bologna per 0-0. Ci piace, invece, rimarcare l'estrema sportività del capitano viola che, quando all'ingresso in campo si trovò di fronte il portiere genoano (causa del tremendo infortunio dell'andata), gli strinse la mano assicurando ai presenti di non serbare nessun rancore verso lo stesso Martina. Antognoni era rientrato appena la settimana prima, domenica 21 marzo 1982 in un Fiorentina-Cesena 1-0 (gol di Casagrande), dopo ben 14 giornate di assenza. Come nota di colore ricordiamo anche la capigliatura di Antognoni, insolitamente corta, frutto del taglio impostogli dal dottor Mennonna al momento dell'intervento chirurgico alla tempia. 


4. L’ultima partita giocata a Genova è stata disputata il 1 settembre 2019, sulle panchine c’erano Aurelio Andreazzoli e Vincenzo Montella. La partita fu vinta dai rossoblù per 2-1 con gol di Zapata e Christian Kouame, autore di una grande gara; per i viola segnò Pulgar, trasformando un calcio di rigore al 76’ con cui i gigliati cercarono di rientrare in partita. Questa la formazione messa in campo dalla Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Ranieri; Pulgar, Badelj (dal 60’ Dalbert), Castrovilli; Sottil (dal 72’ Vlahovic), Boateng (dal 72’ Ribery), Chiesa. Con quella sconfitta i viola arrivarono a 16 partite consecutive, in serie A, senza vittorie.


5. L’ultimo successo della Fiorentina al “Luigi Ferraris” è datato 6 maggio 2018, 36a giornata di campionata. Gara iniziata alle ore 15, con Davide Ballardini sulla panchina del Genoa e Stefano Pioli su quella della Fiorentina. Vantaggio viola alla fine del primo tempo con gol di Marco Benassi e ribaltone genoano attorno al quarto d’ora della ripresa con reti di Giuseppe Rossi e Lapadula. Al 77’ pareggio di Eysseric e ad all’80’ il gol di Bryan Dabo mette il sigillo al successo gigliato: 3-2 il risultato finale.





Our partners